martedì 16 novembre 2021

Serata in Onore delle FF.AA.

 Nella spelndida cornice del Grand Hotel Bristol di Rapallo siamo tornati a svolgere, dopo due anni in cui la pandemia l'aveva reso impossibile, il ricorrente incontro con le FF.AA. 

La serata di quest'anno era dedicata in particolar modo all'Esercito e ha visto la presenza del Colonnello Edmondo Dotoli, comandante dell'Esercito Liguria nonchè Presidente del Rotary Club Busto Gallarate Legnano Ticino. Precedentemente, il Colonnello Dotoli ha ricoperto incarichi di prestigio internazionale, il più recente presso il comando NATO del Corpo d’armata di reazione rapida in Solbiate Olona dal 2017 con l’incarico di vicecomandante della Brigata di Supporto, Unità impegnata sin dall’inizio della pandemia a supporto della comunità locale con il DTD (Drive Through Difesa) per l’esecuzione dei tamponi molecolari e dei centri vaccinali di parco Trenno, Schiranna e Rancio Valcuvia.

Nella sua relazione, il Colonnello Dotoli ha rappresentato il ruolo che l'Esercito Italiano ha ricoperto durante tutta l'emergenza Pandemica, dai primi mesi del 2020 a oggi. La relazione ha mostrato come i nostri militari, grazie al loro addestramento e alla capacità di adattamento di fronte a minacce impreviste come quella pandemica, sono stati uno dei pilastri della tenuta del nostro Paese durante tutto il difficile periodo. Sono state presentate e riportate alla nostra memoria immagini toccanti come la colonna che trasportava i defunti di Bergamo, istanti che non dimenticheremo mai. 

La relazione del Colonnello Dotoli, le immagini e i video mostrati, sono la dimostrazione dell'impegno quotidiano delle nostre Forze Armate alla difesa dei valori che ci accomunano, della legalità e della sicurezza della Nazione, delle nostre Famiglie e di tutti i Cittadini, fino talvolta all'estremo sacrificio per la Patria.

Quest'anno più che mai ci sentiamo in dovere di ringraziare le nostre Forze Armate per tutto l'impegno e il sacrificio che ci hanno permesso di uscire da un'emergenza mai fronteggiata e poter dire una volta di più, ad alta voce e con orgoglio "l'Italia s'è desta"

 




lunedì 18 ottobre 2021

Hunova, la riabilitazione robotica al “Borsalino”

Consegnato all'Ospedale Borsalino di Alessandria l'apparecchio robotizzato Hunova per il trattamento rieducativo delle patologie che influiscono sull'equilibrio posturale. 

Hunova è "un sistema per la riabilitazione robotica nato dall’esigenza in ambito clinico di avere uno strumento di valutazione oggettiva e di trattamento riabilitativo che si affianca al medico, al fisioterapista e al paziente durante l’intero percorso di trattamento e recupero. Hunova è un aiuto robotico per il fisioterapista intuitivo e di facile utilizzo dedicato alla riabilitazione nell’ambito ortopedico, neurologico, geriatrico e di riatletizzazione"

L'apparecchio (valore ca. 100.000 euro) è stato acquistato con l'intervento dei Club del Grappolo, del Distretto 2032 e della Rotary Foundation con una Global Grant promossa dal R.C. Gavi Libarna, cui hanno partecipato anche 9 club francesi.

Il robot Hunova in funzione durante la terapia riabilitativa 
 

Apposizione della targa de "Il Grappolo"

venerdì 1 ottobre 2021

Come Riconoscere un Robot Intelligente

Questa sera abbiamo avuto il piacere di conoscere e ascoltare la relazione di una relatrice di fama internazionale nata e cresciuta a Genova: la Dott.ssa Alessandra Sciutti. 

Alessandra Sciutti è Ricercatrice presso l’Istituto Italiano di Tecnologia - IIT, dove è responsabile dell’unità CONTACT – Architetture Cognitive per Tecnologie Collaborative, in cui lavora a stretto contatto con l’umanoide iCub. Dopo la Laurea in Bioingegneria all’università di Genova, sua città natale e un Dottorato di ricerca in Tecnologie Umanoidi, Sciutti ha trascorso due periodi all’estero, prima al Robotics Lab del Rehabilitation Institute di Chicago (USA) e poi presso l’Emergent Robotics Laboratory dell’Osaka University (Giappone). Nel 2018 ha vinto uno Starting grant, i finanziamenti più prestigiosi elargiti dall’European Research Council (ERC) prima organizzazione europea per il finanziamento della ricerca di frontiera di alto livello, per lo sviluppo del progetto di ricerca wHiSPER (https://www.whisperproject.eu/). La sua ricerca è volta allo studio dei meccanismi sensoriali, motori e cognitivi alla base dell’interazione umana, con l’obiettivo tecnologico di sviluppare robot in grado di stabilire una comprensione reciproca con gli uomini.

Nella sua relazione, la Dott.ssa Sciutti ha spiegato come le ricerche sui Robot possano aiutare a comprendere meglio l'essere umano, in particolare negli aspetti cognitivi, al fine di rendere i Robot dei Cobot (Collaborative Robot) in grado non di sostituire l'uomo, ma di aiutarlo nella vita quotidiana.

 

  

 




Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...