martedì 7 luglio 2020

Visita Telematica del Governatore Giuseppe Musso - 6 luglio 2020

L'emergenza Covid19 ha costretto il Rotary International a sospendere fino a nuovo ordine tutte le tradizionali manifestazioni distrettuali e internazionali fino a nuovo ordine. Quindi quest'anno la visita del Governatore al nostro Club è avvenuta tramite una video conferenza su Zoom.
Giuseppe si è intrattenuto per oltre due ore con il Presidente Marco Delucchi Baroni e il suo Consiglio Direttivo discutendo di finanze, leadership, effettivo, formazione, Covid19, raccogliendo informazioni e dispensando consigli grazie alla sua esperienza rotariana iniziata molti anni fa nel Rotaract.
Al termine ha espresso la sua soddisfazione per quanto appreso e per la situazione del Club.



sabato 4 luglio 2020

Passaggio delle Consegne tra Presidenti Franco Cavagnaro e Marco Delucchi Baroni - 3 luglio 2020

Cari amici

Abbiamo ricordato con un minuto di silenzio il nostro grande amico Roberto Napolitano e il primo pensiero di questa sera lo voglio dedicare a lui, che tanto ci ha insegnato e che ha lavorato per il nostro Club fino all’ultimo.

L’annata rotariana si sviluppa su due semestri, il primo in cui si avviano i progetti che si vogliono realizzare, e il secondo in cui si portano a compimento. Bene, quest’anno il secondo semestre è scomparso, ingoiato nel vortice dell’emergenza Covid19.

Ci siamo lasciati il 21 febbraio con la conviviale in Istituto di Studio e Lavoro, e dopo due settimane eravamo già in lockdown, senza poter uscire di casa, senza poter fare quasi nulla.

Avevamo lanciato il Rotary Movie Contest 2020, ma con le scuole chiuse, e chiusi in casa, nonostante gli sforzi di Gianni Rebaudengo, Andrea Biggio e Marco Glorialanza gli studenti non hanno avuto gran voglia e tempo di fare dei video per noi.

Avevamo programmato lo spettacolo del Liceo Marconi Delpino, ma se non si fanno le prove non si fa lo spettacolo.

Avevamo iniziato a programmare una gita di Club, ma con le frontiere chiuse, anche quelle interne, dove si va?

A metà marzo in Consiglio Direttivo eravamo un po’ confusi su cosa fare per andare avanti. Abbiamo reagito, abbiamo cominciato a sentirci e vederci su Zoom, abbiamo sentito in giro che cosa servisse alla nostra comunità e soprattutto voi tutti, i vostri parenti e amici, ci avete dato una grossa mano quando vi abbiamo chiesto di raccogliere fondi perché c’erano bisogni a cui venire incontro, come nostro solito.

In un paio di giorni avevate già donato oltre 10.000 euro. Alla fine, avete donato oltre 29.000 euro, una cifra enorme, più di un Global Grant (30.000 USD)! E il Consiglio Direttivo si è dato da fare per usarli al meglio.

 A fine marzo e ai primi di aprile abbiamo trovato e acquistato, grazie a Luca Nanni, e poi consegnato il bene più prezioso e introvabile del momento: le mascherine.

Ne abbiamo comprate 12.000, tutte col certificato CE, e le abbiamo distribuite in tutto il Tigullio: alla ASL4, soprattutto ai medici di medicina generale e al reparto COVID di Sestri Levante, alle Pubbliche Assistenze, alle RSA e agli altri Istituti che aiutano anziani e minori, alle Forze dell’Ordine.

Mentre consegnavo gli scatoloni sono rimasto sconcertato perché tutti, ma proprio tutti, non avevano a disposizione mascherine e non avevano una previsione di arrivo di una fornitura. Una azione, quindi, di impatto notevole sulla nostra comunità e ne sono orgoglioso. Avevamo speso circa 19.000 €.

Cosa fare degli altri 10.000 a disposizione? Beh, a fine aprile il problema delle mascherine era quasi svanito, mentre sulla bocca di tutti c’era allora la necessità di fornire cibo a chi aveva perso il lavoro o era comunque in sofferenza.

Ci siamo rivolti al signor Giovanni Ameri, con cui collaboriamo da anni, e, con un po’ di trattativa, Corrado Cavalca è riuscito ad assicurarci una fornitura di alimentari, bevande e condimenti a lunga conservazione.

Li abbiamo consegnati a fine aprile, nel momento di massimo bisogno, ai Cappuccini di S. Margerita Ligure, alla mensa del povero di Rapallo, ai Cappuccini di Chiavari, al centro di distribuzione COM di Sestri Levante e al Banco Solidarietà di Chiavari. 2.000 euro per ognuno.

Sapete cosa vuol dire fisicamente? A ogni consegna arrivavano due minivan stipati di pasta, olio, riso, farina, latte, scatole di pomodori e tonno, ecc. Tre metri cubi di roba, una valanga, che li aiuterà i cinque centri per un po’ a tirare avanti.

Con i resti e qualche risparmio del Club abbiamo ancora dato circa 1.000 euro al Distretto 2032 e al Rotaract per i loro services.

Nel mondo pre-COVID19 avevamo già fatto operazioni per circa 15.000 € (Anffas, Baliatico, la serata dei Club col Vescovo, il torneo di golf distrettuale di Rapallo e altro).

Se prendiamo anche in considerazione che per giugno Mario Cappetti ha caparbiamente portato a termine il Global Grant col Grappolo al Gaslini, per una attrezzatura per operare agli occhi i neonati prematuri, che vale 52.000 €, quest’anno abbiamo fatto o partecipato a operazioni per circa 97.000 €. Grazie a tutti voi che avete lavorato e contribuito. E nonostante tutto, il bilancio del Club chiude in positivo.

Prima del COVID19 avevamo fatto 14 Conviviali dal vivo. Con Zoom ne abbiamo fatte altre sei telematiche. Questa sera ci vediamo in forma ibrida: qualcuno è qui al Monterosa, qualcuno è collegato telematicamente. Questa forse sarà il nostro “new normal” per i prossimi mesi, o anni. Gli argomenti delle conviviali sono stati interessanti, la partecipazione buona.

Come sempre Ornella è stata il mio validissimo sostegno durante tutta l’annata, e qualche volta è stata molto più rotariana di me!

Sono soddisfatto? Molto! Sono contento? Molto, il Club c’è, si sente e si vede.

La volta scorsa in cui ho fatto il Presidente il mio motto era “With a Little Help From My Friends”, con un po’ di auto dagli amici, e ha funzionato anche questa volta.

Chiudo col mio mantra, o leit motif dell’annata: ABBIAMO BISOGNO DI NUOVI SOCI!!! o il Club non riuscirà a fare più queste cose. Il mio bilancio netto è -1 rispetto a giugno 2019, lascio a Marco Delucchi il difficile compito di recuperare.

Grazie di cuore.

Franco Cavagnaro, Presidente Annata 2019 -2 020




martedì 30 giugno 2020

Decreto Rilancio - Superbonus 110% - ing. Gian Ettore Borzone - Tele Conviviale 19 giugno 2020

Il nostro segretario Gian Ettore Borzone questa sera condivide con noi la sua conoscenza professionale delle nuove normative relative a quanto è stato previsto dal Decreto Rilancio in relazione al superbonus fiscale del 110% in relazione agli interventi sugli edifici di residenza per migliorarne  l'efficienza energetica.
Premesso che il decreto alla data non è stato ancora convertito in legge dalle Camere e quindi ci potrebbero essere variazioni anche consistenti rispetto al testo di legge attualmente in vigore, il decreto di fatto fa sì che lo Stato Italiano si accolli gli interventi di miglioramento energetico degli edifici mediante sgravi fiscali in cinque anni, sgravi che possono anche essere richiesti dall'azienda che esegue gli interventi, che a quel punto diventano a costo zero per i proprietari degli immobili.
Tuttavia, come si dice, il diavolo è nei dettagli. Le regole per poter accedere al finanziamento sono parecchie e complicate, come spesso accade in Italia, e il tempo è ristretto, tenuto conto della difficoltà nel convocare assemblee di condominio a seguito dell'emergenza Covid19.
Una lunga sessione di domande ha dimostrato l'interesse dei soci per l'argomento.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...